News archive 19/07/2021

IL PAGELLONE CUN: I VOTI ALLE SQUADRE DELLA SECONDA DIVISIONE

La promozione meritata per Iconacasa e la delusione di EAE e Generali, passando per il miracolo sfiorato da Delta: ecco le nostre valutazioni

È passato più di un mese dalla fine della Serie i. Con ancora negli occhi la promozione centrata da Iconacasa, capace di chiudere al primo posto il girone, è tempo di fare un bilancio per le squadre di Seconda Divisione, tra chi ha stupito tutti, chi ha deluso e chi ha sfiorato un risultato tanto clamoroso quanto impronosticabile alla vigilia.

ICONACASA 8.5: Ad eccezione dello spettacolare ko per 3-2 contro Delta, la formazione allenata da Daniel Planta ha dimostrato di essere la squadra più forte. Con in campo giocatori che definire esperti è persino riduttivo (su tutti Domenico Nocera, ma anche il fratello Luciano e Lorenzo Bertoni), Iconacasa ha sbaragliato la concorrenza, aggiudicandosi un meritato primo posto seppur conquistato soltanto alla penultima curva. Non ci sono dubbi: Iconacasa sarà una delle protagoniste assolute della prossima Prima Divisione.

DELTA ALCF 7.5: Se consideriamo l'obiettivo alla vigilia, Delta è andata ben oltre le aspettative. La formazione di Adriano Loponte è riuscita, da squadra che puntava alla salvezza, ad accarezzare il sogno della promozione per quasi 6 partite, poi il pareggio per 6-6 contro La Clinica è valso il sorpasso di Iconacasa e il conseguente secondo posto in classifica. Ma i ragazzi capitanati da Spagnolo si sono regalati successi entusiasmanti e partite incredibili decise quasi sempre con un gol di scarto e spesso solo nel finale. Sarà un "titolo" aleatorio, ma Delta è la vincitrice morale della Seconda Divisione 2020/2021.

AMICI DELLA SICUREZZA 7: I due ko contro Iconacasa e SGS hanno purtroppo condannato Pasquero e compagni al terzo posto in classifica, ma è anche vero che sono arrivate cinque vittorie, una delle quali ha di fatto contribuito a far saltare il banco di Delta, battuta 2-1 al termine di un memorabile match. La sensazione è che, con un po' di fortuna in più, Amici della Sicurezza avrebbe potuto puntare al serio ruolo di terza incomoda per la promozione in Prima Divisione.

ABB 6: I biancorossi pagano un finale disastroso che ha rovinato una partenza da urlo. Dopo 3 vittorie in 3 partite con 17 gol fatti, Cevenini e compagni, dopo il 4-4 con SGS, hanno di fatto staccato la spina. E se alcune assenze hanno contribuito a non vincere gare fondamentali come quelle con SGS e Delta, contro Amici della Sicurezza e Iconacasa sono arrivate due nette sconfitte che hanno condannato ABB al quarto posto in classifica al pari con La Clinica ed SGS, ben lontani dalla vetta. Un peccato, considerando l'avvio di campionato.

LA CLINICA 6: La squadra in maglia blu a forte conduzione familiare (ben 4 Roncen tra campo e dirigenza) si è dimostrata un collettivo forte ma, purtroppo, altalenante: lo dimostrano le 3 vittorie e le 3 sconfitte, sempre alternate. Con grande spirito di sportività, però, La Clinica non ha fatto da vittima sacrificale e ha giocato fino all'ultimo la sfida con Delta, trovando il risultato più importante di tutta la Seconda Divisione: il 6-6 che ha regalato ad Iconacasa il primo posto.

SGS 5.5: SGS si presentava, alla vigilia della Prima Divisione, come una delle squadre più pericolose, visto l'ottimo successo nel triangolare amichevole di luglio. Eppure, sono arrivati soltanto 10 punti, con 3 vittorie, un pareggio per 4-4 con ABB e due sconfitte con La Clinica e Delta. Soprattutto la prima, remake della sfida di luglio, ha subito costretto gli uomini in maglia arancio ad inseguire nel girone: sconfitta che, poi, si è rivelata decisiva. Eppure, a 40 minuti dalla fine, SGS aveva il destino in mano: con due vittorie contro Delta e Iconacasa sarebbe finita prima. 

EAE 5: Poco da dire su un torneo in cui l'unica soddisfazione arrivata è stato il successo nello scontro diretto contro Generali che ha evitato il cucchiaio di legno della Seconda Divisione. Numeri impietosi: peggior attacco con appena 8 reti, peggior difesa con addirittura 33 gol incassati. In mezzo, la sola soddisfazione di aver complicato la vita a Delta, capace di imporsi soltanto per 1-0. Ma Radaelli e compagni chiudono il campionato con pochissime luci e tante, tantissime ombre.

GENERALI 4: Difficile fare peggio di EAE, eppure Generali ci è riuscita. Solo ko in 9 partite, appena 3 delle quali giocate ad armi non troppo impari contro Delta (0-1), Iconacasa (4-7) e La Clinica (6-9). La sconfitta contro Radaelli e compagni ha inoltre condannato i Reds al cucchiaio di legno con addirittura un turno d'anticipo. Seconda Divisione totalmente da dimenticare.