RULES BOOK

 

PREMESSA 
L'Associazione Sportiva Dilettantistica CUN organizza la competizione aziendale nazionale di calcio a 5 denominata “Serie i – campionato per imprese”. 

I centri sportivi designati sono i seguenti: 
“S.AMBROGIO PALACE”, C.s. S.Ambrogio, via De Nicola, 3, Milano, 
“POZZO BRIDGE”, C.s. Pozzo, via Pozzobonelli, 4, Milano. 

I giorni di gioco sono principalmente il lunedì e il giovedì con possibili comunicazioni di altre date da parte dell’organizzazione. La prima gara della giornata avrà inizio alle ore 20:00, l’ultima terminerà alle 23:00 (salvo diversa indicazione da parte dell'organizzazione). 

L’organizzatore provvede alla formazione dei calendari delle competizioni ufficiali e non è ammesso reclamo sulla formazione dei calendari, nonché sulla data o sull'ora d'inizio delle gare. 

Compatibilmente con le esigenze di tutte le squadre, l’organizzazione stilerà il calendario cercando di soddisfare le preferenze di orario espresse e comunque nei limiti possibili matematici dovuti ai vari incroci. L’Organizzazione tiene conto delle scelte indicate dalla squadra per quanto possibile. L’Organizzazione definisce in base ad esigenze logistiche e promozionali le sedi dei play-off indipendentemente dalle squadre che debbono prendere parte agli incontri: le decisioni sulle scelte dei campi sono insindacabili.  

Una volta definite le calendarizzazioni dei match: NON E’ POSSIBILE RINVIARE O SPOSTARE UN INCONTRO (vedi punto 6).  

La data di inizio della competizione è lunedì 7 marzo 2022 con la prima giornata del campionato per imprese, la data di chiusura coinciderà con le finali di Trofeo delle Aziende e Coppa delle Industrie, in programma mercoledì 25 maggio 2022 (salvo diversa indicazione da parte dell'organizzazione).  

Le finali verranno disputate allo stadio San Siro solo ed esclusivamente se lo stesso verrà concesso, in alternativa si giocheranno in uno dei centri sportivi sopra citati. L’eventuale utilizzo dello stadio prevede una biglietteria per gli spettatori, tutti i dettagli verranno forniti qualora lo stadio verrà concesso. 

Verranno osservate delle giornate di riposo in occasione delle vacanze accademiche e delle festività laiche e religiose. 

L’organizzatore agisce nel rispetto dei principi di piena indipendenza, autonomia, terzietà e riservatezza. 


1. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

1.1 L’iscrizione è aperta a tutti coloro che abbiano compiuto il 16° anno di età e siano dipendente/dirigenti/collaboratori/fornitori/clienti o affini all’azienda rappresentata.

1.2 Ogni squadra avrà la possibilità di iscrivere, al massimo, n° 1 (uno) giocatore esterno all’azienda.

1.3 Per poter prendere parte alle fasi ad eliminazione diretta, un giocatore dovrà fare almeno 1 (una) presenza nella fase preliminare e/o nella fase a gironi delle coppe. Per presenza si intende essere regolarmente tesserati, presenti in distinta ed essere sul terreno di gioco (NON è necessario scendere in campo).

 

2. ISCRIZIONE

2.1 L’iscrizione al Campionato per Imprese è così organizzata: 

- dal 1/10/2021 al 1/12/2021 l’iscrizione è aperta a tutte le squadre partecipanti nella stagione 2020 sia per la Prima Divisione che per la Seconda Divisione.

- dal 1/12/2021 al 1/03/2022 l’iscrizione è aperta a tutti sia per la Prima Divisione che per la Seconda Divisione.

2.2 Ogni squadra entro e non oltre la data di chiusura delle iscrizioni deve adempiere ai seguenti obblighi: 

- compilare e firmare il contratto di partecipazione; 

- eseguire il pagamento dell’iscrizione a favore della dell’organizzatore nei termini richiesti e previsti dal contratto, con annessa copia della contabile di pagamento alla mail info@seriei.it o via “whatsapp” al n^ 331. 1016503; 
- presentare il logo ufficiale della squadra ed approvarne l’uso; 
- nominare un responsabile squadra; 
- creare la propria squadra all’interno del sito seriei.it; 
- registrare i giocatori sulla piattaforma seriei.it, completarne il “profilo giocatore” con tutte le informazioni richieste, n^ di maglia e ruolo (fondamentali per il corretto svolgimento del torneo del Fantacun). 

2.3 Ogni giocatore, allenatore e dirigente, per poter accedere al rettangolo di gioco deve adempiere ai seguenti obblighi entro e non oltre le ore 18:00 del giorno precedente rispetto alla gara da disputarsi: 
- registrarsi al sito e completare il profilo; 
- fornire un documento che attesti la propria appartenenza universitaria (nel caso in cui si tratti di un giocatore interno); 
- procedere al pagamento tramite il sito cuncompany.com della Cun Card (il tesseramento è obbligatorio per tutti i giocatori e comprende; l'assicurazione r.c. base, il consenso al trattamento di dati, di immagine e copyright come previsto dall’art. 96 della Legge base del diritto d’autore, oltre alle promozioni annesse); 
- Ogni club iscritto dovrà stipulare una “BAS” al prezzo di 30,00 €, ed ogni atleta dovrà fare un certificato medico non agonistico per sollevare quest’ultima da ogni responsabilità. 

2.4 La squadra, sul campo, dovrà essere composta da n° 5 (cinque) atleti (4 giocatori + 1 portiere) e dovranno essere indicati un capitano e un vice capitano che rappresenteranno la squadra nei confronti del direttore di gara. 

2.5 Una partita non potrà cominciare o proseguire nel caso in cui una squadra si ritrovi ad avere meno di 3 (tre) calciatori sul terreno di gioco (compreso il portiere). 

2.6 È consentito un numero massimo di 7 (sette) calciatori di riserva. 

2.7 La panchina potrà essere composta, oltre che dalle riserve, da un allenatore, due dirigenti ed un medico/ assistente sanitario che dovranno essere presenti in distinta e regolarmente tesserati.

 

3. TESSERAMENTI

3.1 Ogni giocatore dovrà registrarsi al sito seriei.it. Per farlo dovrà registrarsi, entrare all’interno del profilo e “completare il profilo giocatore” con tutte le informazioni richieste e necessarie al tesseramento ed al corretto svolgimento della competizione comprese: 

- foto profilo (la foto verrà effettuata e caricata dalla hostess alla prima presenza del giocatore con la divisa ufficiale); 

- n^ di maglia; 

- ruolo; 

- caricare la propria carta d’identità che attesti la veridicità del giocatore; 

- inviare la richiesta di tesseramento. 
Le informazioni sono necessarie al corretto svolgimento dei tornei. 

3.2 Il capitano/responsabile squadra dovrà obbligatoriamente inserire la distinta entro e non oltre i 30 (trenta) minuti antecedenti all’orario ufficiale di inizio della gara.  

3.3 I giocatori e nello specifico il responsabile squadra, dovranno informarsi su: 

- comunicati; 

- palinsesto; 

- calendario; 

- articoli e comunicazioni; 

- assegnazione spogliatoi.

Il comunicato uscirà entro il venerdì h 18:00, salvo comunicati speciali che potranno essere condivisi dal lunedì al venerdì 

3.4 Ogni squadra dovrà obbligatoriamente tesserare tutti i giocatori e i dirigenti presso Associazione Sportiva Dilettantistica Cun, sottoscrivendo la Cun Card, contenente la polizza assicurativa obbligatoria con validità per la stagione 2021-22, potrà inoltre giocare tutte le competizioni CUN. Il tesserato è tenuto al versamento di un corrispettivo di euro 25,00 (venticinque,00), valore effettivo della tessera. Il pagamento della tessera potrà avvenire, solo ed esclusivamente attraverso il sito cuncompay.com. Chiunque sarà sprovvisto di copertura assicurativa non potrà in alcun modo prendere parte alla manifestazione. 


4. IL TORNEO

4.1 Le partite avranno la durata di 45 (quarantacinque) minuti suddivisi in due tempi da 20 (venti). L’intervallo tra i due tempi avrà durata di 5 (cinque) minuti e l’eventuale recupero sarà a discrezione del direttore di gara.  

4.2 Al torneo partecipano 38 (trentotto) squadre.  

4.3 Le competizioni sono: 

- Campionato per imprese – I divisione; 

- Trofeo delle Aziende; 

- Coppa delle Industrie; 

- Campionato per imprese – II divisione; 

- Supercoppa;

- Fantacun. 

4.4 CAMPIONATO PER IMPRESE – I DIVISIONE:

Le 20 squadre partecipanti, nella prima fase vengono suddivise in 4 (quattro) gironi da 5 (cinque) squadre ciascuno. Si giocano partite di sola andata ed in questa fase la vittoria vale 3 (tre) punti, il pareggio 1 (uno) punto e la sconfitta 0 (zero) punti. 

In caso di parità tra 2 (due) squadre per l’assegnazione del miglior piazzamento si procederà come segue:

- scontro diretto;

- miglior differenza reti; 

- maggior numero di reti segnate; 

- sorteggio. 

Nel caso in parità ci siano più di 2 (due) squadre, si ricorrerà al calcolo della classifica avulsa tra le squadre interessate e si terrà conto nell’ordine: 

- maggior numero di punti nella classifica avulsa; 

- miglior differenza reti nella classifica avulsa; 

- maggior numero di reti segnate nella classifica avulsa; 

- sorteggio. 

In questa fase si stabilisce chi e con quale piazzamento accede alla fase delle coppe. 
Al termine del campionato, la classifica determinerà l'accesso alla fase successiva:

- le prime tre classificate di ciascun girone accedono al Trofeo delle Aziende; 

- la quarta e la quinta classificata di ciascun girone accedono alla Coppa delle Industrie.

4.5 TROFEO DELLE AZIENDE 

Al Trofeo delle Aziende accedono le prime due squadre classificate di ogni girone preliminare più le due migliori terze. 
Il Trofeo delle Aziende è così organizzato: attraverso un sorteggio intrecciato e meritocratico, che tiene conto del posizionamento raggiunto nel girone preliminare, si formano 2 (due) gironi da 5 (cinque) squadre. Si giocano partite di sola andata ed in questa fase la vittoria vale 3 (tre) punti, il pareggio 1 (uno) punto e la sconfitta 0 (zero) punti. 

In caso di parità tra 2 (due) squadre per l’assegnazione del miglior piazzamento si procederà come segue:  
- scontro diretto; 
- miglior differenza reti; 
- maggior numero di reti segnate; 
- sorteggio. 
Nel caso in parità ci siano più di 2 (due) squadre, si ricorrerà al calcolo della classifica avulsa tra le squadre interessate e si terrà conto nell’ordine: 
- maggior numero di punti nella classifica avulsa; 
- miglior differenza reti nella classifica avulsa; 
- maggior numero di reti segnate nella classifica avulsa; 
- sorteggio. 

Al termine del campionato, la classifica determinerà l'accesso alla fase successiva: 
- le prime due classificate di ciascun girone accedono alla fase finale del Trofeo delle Aziende.
N.b. Nella formazione delle semifinali non è possibile abbinare squadre che provengano dallo stesso girone.  
Dopo l’accoppiamento meritocratico si giocano partite di sola andata ad eliminazione diretta. 
In caso di parità nelle partite della fase finale ad eliminazione diretta, al termine del tempo regolamentare, verranno disputati n°2 (due) tempi supplementari da 5 (cinque) minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità si procederà con i calci di rigore come da regolamento F.I.G.C. (n° 5 rigori). 
La vincente del Trofeo delle Aziende ha diritto a disputare la Supercoppa Serie i. 

4.6 COPPA DELLE INDUSTRIE

Alla Coppa delle Industrie accedono direttamente le due peggiori terze più la quarta e la quinta classificata di ogni girone preliminare. 
La Coppa delle Industrie è così organizzata: si forma un (2) girone da 5 (cinque) squadre. Si giocano partite di sola andata ed in questa fase la vittoria vale 3 (tre) punti, il pareggio 1 (uno) punto e la sconfitta 0 (zero) punti. 

In caso di parità tra 2 (due) squadre per l’assegnazione del miglior piazzamento si procederà come segue:

- scontro diretto; 

- miglior differenza reti; 

- maggior numero di reti segnate; 

- sorteggio. 

Nel caso in parità ci siano più di 2 (due) squadre, si ricorrerà al calcolo della classifica avulsa tra le squadre interessate e si terrà conto nell’ordine: 

- maggior numero di punti nella classifica avulsa; 

- miglior differenza reti nella classifica avulsa; 

- maggior numero di reti segnate nella classifica avulsa; 

- sorteggio.

Al termine del campionato, la classifica determinerà l'accesso alla fase successiva: 

- le prime due classificate del girone accedono alla fase finale della Coppa delle Industrie 

- le ultime due classificate del girone retrocedono in Seconda Divisione. 

Dopo il sorteggio si giocano partite di sola andata ad eliminazione diretta. 
In caso di parità nelle partite della fase finale ad eliminazione diretta, al termine del tempo regolamentare, verranno disputati n°2 (due) tempi supplementari da 5 (cinque) minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità si procederà con i calci di rigore come da regolamento F.I.G.C. (n° 5 rigori). 
La vincente della Coppa delle Industrie ha diritto a disputare la Supercoppa Serie i. 

4.8 CAMPIONATO PER IMPRESE – II DIVISIONE:

Le 18 squadre partecipanti vengono inserite in due gironi da 9 (nove) squadre. Si giocano partite di sola andata, la vittoria vale 3 (tre) punti, il pareggio 1 (uno) punto e la sconfitta 0 (zero) punti.  

In caso di parità tra 2 (due) squadre per l’assegnazione del miglior piazzamento si procederà come segue:

- scontro diretto, 

- miglior differenza reti, 

- maggior numero di reti segnate, 

- sorteggio. 

Nel caso in parità ci siano più di 2 (due) squadre, si ricorrerà al calcolo della classifica avulsa tra le squadre interessate e si terrà conto nell’ordine:

- maggior numero di punti nella classifica avulsa, 

- miglior differenza reti nella classifica avulsa, 

- maggior numero di reti segnate nella classifica avulsa, 

- sorteggio. 

In questa fase si stabilisce quale squadra accederà alla Prima Divisione l’anno successivo:

- le prime due squadre classificate di ogni girone del Campionato per Imprese – II divisione accederà di diritto al Campionato per Imprese – I divisione della stagione successiva.  

4.9 SUPERCOPPA

Si gioca una singola partita tra la vincente del Trofeo delle Aziende e la vincente della Coppa delle Industrie. In caso di parità si procederà con i calci di rigore come da regolamento F.I.G.C. (n° 5 rigori). E’ prevista una chiamata “Var” a squadra.

4.10 FANTACUN 

Il Fantacun è un gioco virtuale basato sulle caratteristiche e sulle statistiche individuali dei giocatori e delle squadre. Il progetto nasce dall’idea di analizzare dettagliatamente i miglioramenti dei giocatori CUN, è volto all’inclusione, all’interattività tra i partecipanti ed allo sviluppo di nuove tecnologie.

Fantacun si svolgerà come segue:

Ogni giocatore riceverà una valutazione individuale basata su determinati criteri: presenze, gol, assist, media voto, ammonizioni, espulsioni, autogol, rigori sbagliati, gol subiti. Sulla base delle prime 3 giornate di regular season.
Il campionato comincerà con la quarta giornata di Regular Season e terminerà con la quinta giornata del Trofeo degli Atenei e della Coppa delle Industrie. La formazione va consegnata il lunedì entro le 19. 
Ogni partecipante potrà formare una rosa composta da 10 giocatori (due portieri, quattro difensori, quattro attaccanti). Il partecipante avrà a disposizione 100 “crediti” per comporre la rosa; il modulo a disposizione è il 2-2. Si possono acquistare massimo due giocatori appartenenti allo stesso club.
Il torneo è a classifica generale, ovvero senza scontri diretti, quindi chi totalizzerà più punti vincerà il torneo. 
Ulteriori regole sono inserite nel regolamento Fantacun allegato a questo

 

5. MONTEPREMI

5.1 Il montepremi è previsto per il Campionato per Imprese – I divisione, Trofeo delle Aziende. Il montepremi è di 5.000,00 € e sarà erogato al termine della stagione e consegnato al capitano.  

5.2 Il montepremi viene così ripartito: vittoria girone Regular Season Campionato per Imprese – I divisione € 100,00, primo posto fase gironi Trofeo delle Aziende € 200,00, secondo posto fase a gironi Trofeo delle Aziende € 100,00, vittoria semifinale Trofeo delle Aziende € 1000,00, vittoria finale Trofeo delle Aziende € 2.000. 

5.3 Il montepremi sarà erogato in buoni viaggio completamente spendibili (si potranno usare per acquistare interamente un biglietto aereo, ferroviario, una crociera o un soggiorno in albergo o altro, tutto a prezzo di mercato) tali buoni avranno lo stesso valore di denaro contante, con bonifico giustificativo allegato nel rispetto della normativa vigente.  

5.4 Il montepremi si basa sull’iscrizione di 20 squadre di prima divisione, qualora il numero di squadre fosse superiore o inferiore, il montepremi verrà aumentato o ridotto proporzionalmente. 


6. REGOLE DISCIPLINARI

6.1 Il palinsesto ufficiale contiene le date ufficiali di tutte le competizioni.  

6.2 Dopo la pubblicazione del calendario ufficiale, le partite non potranno in alcun modo essere scambiate o rinviate, salvo diversa indicazione da parte dell’organizzazione. 

6.3 Eventuali cambi di orario delle partite dovranno essere concordati tra le squadre interessate prima che la richiesta ufficiale pervenga all'organizzazione entro e non oltre le h 18:00 del giorno antecedente la gara. 
L'eventuale spostamento orario potrà avvenire solo su “scambio gara” con un'altra partita. L'eventuale cambio orario verrà ufficializzato solo e soltanto in caso di riscontro positivo da parte di tutte le squadre coinvolte. 
Non sarà possibile in alcun modo cambiare il giorno di gioco se non previo accordo tra le due squadre coinvolte, che dovranno di comune accordo ed indipendentemente dall'organizzazione stabilire il giorno dell'eventuale recupero oltre ad accollarsi il costo del campo e dell'arbitro consapevoli che il servizio video e giornalistico non sarà incluso per quella gara. Tutti i recuperi dovranno disputarsi in uno dei centri sportivi in cui si gioca la competizione, inoltre dovranno giocarsi in date che non intralcino il regolare svolgimento del torneo. Una volta trovato l’accordo, le squadre dovranno comunicare all’organizzazione la data e l’orario per consentire la prenotazione del centro sportivo e l’invio del direttore di gara. Qualora le squadre volessero usufruire dei servizi (video, telecronaca, pagelle, hostess e foto) potranno consultare il listino presente all’interno del sito cuncompany.com. Nel caso in cui le due squadre non dovessero trovare un accordo entro la scadenza richiesta dall’organizzazione, la squadra in deficit si vedrà assegnata la sconfitta a tavolino ed una sanzione. 

6.4 Un ritardo alla gara non superiore ai 10 (dieci) minuti comporta una multa per la squadra ritardataria. Nel caso il ritardo dovesse superare i 10 (dieci) minuti, oltre a una multa, verrà assegnata alla squadra ritardataria la sconfitta a tavolino per quattro reti a zero e la conseguente penalità in classifica di un punto (-1).  

N.B. Qualora una squadra accettasse di giocare, nonostante il ritardo superiore ai 10 (dieci) minuti degli avversari, non potrà in alcun modo fare ricorso.

6.5 Per le gare interrotte in conseguenza di fatti o situazioni che non comportano l’irrogazione delle sanzioni deve essere disposta la prosecuzione, in altra data utile, dei soli minuti non giocati. La quantificazione dei minuti non giocati è determinata, con decisione inappellabile, dall’arbitro. 
La prosecuzione delle gare interrotte avviene con le seguenti modalità: a) nella prosecuzione della gara possono essere schierati tutti i calciatori che erano già tesserati per le due società al momento dell’interruzione, indipendentemente dal fatto che fossero o meno sulla distinta dell’arbitro il giorno dell’interruzione b) i calciatori che erano squalificati per la partita interrotta non possono essere schierati nella prosecuzione c) possono essere schierati nella prosecuzione i calciatori squalificati con decisione relativa ad una gara disputata successivamente alla partita interrotta d) le ammonizioni singole inflitte dall’arbitro nel corso della gara interrotta non vengono prese in esame dagli organi disciplinari fino a quando non sia stata giocata anche la prosecuzione; 

6.6 Ogni squadra dovrà presentarsi al campo almeno 30 minuti prima dell’inizio della gara, così da poter espletare le faccende preliminari; effettuare la chiama con la hostess fuori dal recinto di gioco e sottoporsi a eventuali controlli documentali. 

6.7 Ogni squadra è obbligatoriamente tenuta a presentare la propria distinta, compilata accuratamente in ogni suo campo attraverso l’app o sito dedicati. Qualora giocatori o dirigenti non correttamente identificati dovessero scendere in campo, la rispettiva squadra di appartenenza sarà sanzionata e perderà a tavolino per quattro reti a zero ed alla stessa viene inflitta una penalità in classifica di un punto (-1). 

6.8 Ogni squadra dovrà obbligatoriamente scendere in campo con pantaloncini, calzettoni e magliette numerate dello stesso colore e forma. L'organizzazione fornisce a tutte le squadre 10 divise complete con le suddette caratteristiche, non sarà possibile prendere parte alla gara con magliette non omogenee, è facoltà di ogni squadra produrre a proprie spese una seconda divisa ed acquistare le divise mancanti. E’ facoltà dell’organizzazione far accedere al terreno di gioco un giocatore non correttamente vestito solo dietro pagamento di una sanzione. Nel caso in cui due squadre si trovassero ad avere divise dello stesso colore, l’organizzazione provvederà ad assegnare attraverso un sorteggio casuale (fatto dalla hostess nei 30 minuti antecedenti la gara) il n^ corrispondente di maglie “da trasferta” alla squadra che avrà perso il sorteggio. 

6.9 Un giocatore che subisce n°2 (due) ammonizioni nella stessa partita o n°4 (quattro) ammonizioni in partite successive anche non consecutive, viene squalificato automaticamente per una giornata. 

6.10 In caso di espulsione diretta il giocatore verrà automaticamente squalificato per la partita successiva, salvo diversa indicazione arbitrale. La decisione sarà insindacabile. Se il giocatore verrà espulso, non potrà rientrare in campo, e la squadra dovrà giocare in inferiorità numerica per 4 (quattro) minuti. Al termine dei 4 (quattro) minuti la squadra potrà far entrare un altro giocatore per ristabilire la parità numerica in campo. 

6.11 Se un giocatore squalificato prende parte alla gara, la sua squadra perde a tavolino per quattro reti a zero ed alla stessa viene inflitta una penalità in classifica di un punto (-1). 

6.12 La rimessa in gioco dalla linea laterale va eseguita con i piedi fuori dalla linea laterale di gioco, ed il pallone fermo sulla linea, inoltre una rete non può essere segnata direttamente da rimessa laterale. 

6.13 La rimessa dal fondo deve essere battuta sempre con le mani. 

6.14 Per il retropassaggio al portiere si applica la regola di gioco del calcio a 11 (undici). 

6.15 I cambi sono “volanti” ed illimitati. Vanno effettuati a centrocampo, contestualmente all’entrata di un giocatore deve uscirne un altro, pena sanzione dello stesso con ammonizione. 

6.16 Alla fine di ogni partita le squadre dovranno presentare un giocatore o un allenatore/dirigente per l’intervista post gara, che potrà tenersi solo ed esclusivamente con la divisa ufficiale della squadra o altro merchandising (che l’organizzatore potrà fornire previa richiesta) del club stesso. Qualora questo non si presentasse la squadra riceverà una sanzione.  

6.17 Qualora una squadra schierasse in campo una formazione irregolare e non conforme ai requisiti citati si vedrà assegnata una sanzione decisa in autonomia dal comitato organizzativo. Attraverso l’analisi dei video delle gare precedenti sarà inoltre verificata la regolarità delle partite precedentemente disputate.  
Il comunicato uscirà entro il venerdì h 18:00, salvo comunicati speciali che potranno essere condivisi dal lunedì al venerdì.  


7. CALCIOMERCATO SERIE i

7.1 E’ prevista una sola sessione di mercato. Il calciomercato si aprirà con la chiusura della regular season, lunedì 4 aprile 2022, e terminerà con la prima gara della fase a gironi delle coppe, lunedì 11 aprile 2022. Durante questo periodo, le squadre avranno la possibilità di acquistare/vendere giocatori ed effettuare scambi. Tutti i movimenti dovranno essere comunicati ed in seguito approvati dall’organizzazione per essere considerati ufficiali.  

7.2 Un giocatore, una volta cambiata squadra durante la sessione di mercato, porta con sé gol, assist, ammonizioni, espulsioni e presenze. 

7.3 E’ consentito un numero illimitato di tesseramenti, anche durante tutto il corso della stagione, salvo per le fasi ad eliminazione diretta della competizione come specificato al punto 2.4. 


8. MOVIOLA IN CAMPO, RICORSI E PROVA TV

8.1 I ricorsi possono essere presentati entro e non oltre le 48 ore successive la gara e devono necessariamente pervenire all'organizzazione secondo le seguenti modalità: 

- via e-mail / info@seriei.it  

Qualora un ricorso non trovi il minimo fondamento saranno addebitati euro 100,00 (cento,00) alla squadra a titolo di rimborso spese, che saranno trattenuti dalla quota di iscrizione. La squadra è tenuta a versare la quota entro la partita successiva, pena la squalifica con conseguente perdita della partita a tavolino per quattro reti a zero. 

8.2 L’utilizzo della prova televisiva è a discrezione dell’organizzazione. Qualora le immagini registrate non siano sufficienti a valutare l’episodio, si farà fede al referto dell’arbitro. Attraverso la prova Tv è possibile contestare ammonizioni ed espulsioni da infliggere o da rimuovere.   
La moviola in campo è disponibile solo per le partite ad eliminazione diretta, ovvero qualora vi sia in palio l’uscita da una competizione attraverso lo scontro diretto.

8.3 La moviola può essere richiesta da una squadra solo una volta a partita, va' richiesta dal capitano a gioco fermo e si deve riferire all'azione immediatamente precedente all'interruzione del gioco. Solo l'arbitro può consultare le immagini e qualora esse non siano sufficienti a valutare l'episodio, la decisione sarà a discrezione del direttore di gara.

8.4 Il direttore di gara, se lo riterrà necessario, potrà consultare il monitor anche in altre occasioni.

8.5 L'eventuale modifica della decisione arbitrale a seguito dell'applicazione della moviola in campo sarà da considerarsi retroattiva, potrà quindi modificare la decisione presa in precedenza dall'arbitro. 


9. TIFOSERIE

9.1 Episodi di razzismo da parte della tifoseria comporteranno la sospensione della partita. I colpevoli saranno perseguiti per legge e la squadra perderà a tavolino per quattro reti a zero e gli verrà inflitta una penalità in classifica di un punto (-1) e una multa.

9.2 Eventuali danni arrecati dalle tifoserie al terreno di gioco o alla manifestazione verranno addebitati al club di appartenenza della stessa e dovranno essere rimborsati entro e non oltre la partita successiva l’episodio.

9.3 Tifosi e sostenitori dovranno restare nell’apposito spazio a loro dedicato.  

9.4 Sono vietati striscioni contenenti insulti rivolti a un singolo giocatore di una squadra. 

9.5 E’ vietato l’uso di prodotti infiammabili o infiammanti prima, durante e dopo la disputa delle gare, pena una sanzione a discrezione dell’organizzazione. 


10 MEDIA E DIRITTI IMMAGINE

10.1 Tutte le immagini prodotte, video, foto, clip e sintesi delle gare sono di esclusiva proprietà dell’organizzatore, che si riserva la possibilità di cederle a terzi.

10.2 Ogni squadra al termine di ogni partita è obbligata a presentare almeno un giocatore o un dirigente a sottoporsi all'intervista con il giornalista.

10.3 Non è possibile sostare nei pressi dell'area del campo destinata alle riprese e alla presa della telecronaca per non inficiare e disturbare il lavoro di operatori video, tecnici del suono e giornalisti.

10.4 Tutti i giocatori che prendono parte alla competizione acconsentono al trattamento dei dati personali e allo sfruttamento dei diritti di immagine secondo la normativa vigente.  
N.B. Tutte le sanzioni e le multe sono specificate nell’allegato sanzioni. 
Il palinsesto è parte integrante del presente regolamento. 
Qualora una condotta minacci il regolare svolgimento della competizione o l’annullamento dello stesso, L’organizzatore si riserva la possibilità di modificare unilateralmente il regolamento. 
L’organizzatore declina qualsiasi responsabilità civile o penale per eventuali danni a cose o infortuni agli atleti, dirigenti o terzi che dovessero accadere prima durante e dopo la disputa delle partite. 
Per altri punti del regolamento non citati, si farà fede al regolamento FIGC.